Qualità degli ambienti interni con la luce naturale

Soddisfacimento del LEED v4.0 QAI CREDITO 8.1
CYPELUX LEED è un applicativo sviluppato per aiutare l’utente a verificare i requisiti della Qualità degli Ambienti Interni in relazione alla luce naturale contemplati nella certificazione LEED (Leadership in Energy & Environmental Design). In particolare il programma permette di verificare il LEED v4.0 QAI CREDITO 8.1 mediante l’opzione 2 (Simulazione: calcoli di illuminazione).

CYPELUX LEED è integrato nel flusso di lavoro Open BIM mediante lo standard IFC.

Caratteristiche principali di CYPELUX LEED

Luce diurna

CYPELUX LEED permette di configurare i parametri di luce diurna necessari per realizzare la simulazione definita nell’opzione 2 del LEED v4.0 QAI CREDITO 8.1.

In primo luogo sarà necessario introdurre i dati relativi all’ubicazione del progetto e le riflettanze delle superfici esterne (chiusure verticali e terreno). L’orientazione dell’edificio viene automaticamente ottenuta dal modello BIM, nel caso contenga queste informazioni.

Come indicato nelle specifiche dei requisiti necessari per l’ottenimento della certificazione LEED, è necessario che l’utente selezioni un giorno tra i 15 successivi al 21 settembre e un altro tra i 15 successivi al 21 marzo, che rappresentino le condizioni di cielo più limpido.

Verrà calcolato il valore medio di illuminazione per le 9.00 e per le 15 di ogni giorno. Per ogni giorno è necessario introdurre la frangia oraria nella quale si trova il progetto, in modo che sia possibile indicare l’esistenza di un orario estivo. Per ogni ora il programma permette inoltre di modificare il valore di Fattore di torbidità, Brillantezza allo zenit e Irradiazione solare.

Per poter realizzare il calcolo, oltre ad introdurre le caratteristiche generali del progetto è necessario indicare il Grado di trasmissione e l’Indice di rifrazione dei tipi di aperture vetrate presenti nell’edificio.

Una volta definita le configurazioni è possibile salvarle in un file per poterle successivamente utilizzare in un altro progetto di CYPELUX LEED.

Zone

Le zone possono essere introdotte nel programma mediante l’importazione di modelli BIM in formato IFC (IFC4 e IFC2x3), generati in programmi CAD/ BIM. Per migliorare la visualizzazione dei locali è possibile importare elaborati grafici di riferimento in formato .dxf, .dwg, .jpg o .bmp.

Una volta definito il tipo di zona, è possibile salvare le proprietà corrispondenti per poterle importare in altri progetti di CYPELUX LEED.

Motore di calcolo RADIANCE

CYPELUX LEED utilizza il motore di calcolo Radiance sviluppato dal Lawrence Berkeley National Laboratory per realizzare i calcoli di illuminazione prodotta dalla luce diurna. Questa metodologia di calcolo permette, tra altri fattori, di ottenere un risultato di maggior precisione nei livelli di illuminazione indiretta, di realizzare la discretizzazione dei punti di luce non puntuali e di visualizzare le scene di luce realista.

Renderizzazione di scene

Grazie all’inclusione del motore di calcolo RADIANCE in CYPELUX LEED, è possibile rappresentare in un’immagine realistica, l’effetto della luce naturale tutti i giorni alle 9 e alle 15. A tal proposito è necessario che l’utente definisca l’ubicazione del punto di vista e le caratteristiche di renderizzazione.

Integrazione nel flusso di lavoro Open BIM

CYPELUX LEED è un applicativo integrato nel flusso di lavoro Open BIM. Questa integrazione viene realizzata mediante la condivisione di file di informazioni IFC con un modello BIM precedentemente definito.

Importazione di un modello BIM

L’importazione di files in formato IFC generati da programmi CAD/BIM come IFC Builder, permette a CYPELUX LEED di incorporare in modo automatico elementi come planimetrie, locali e aperture vetrate.
Sincronizzazione con il modello BIM
Ogni volta che viene realizzata una modifica nei modelli BIM vincolati al progetto , sarà possibile incorporarla in CYPELUX LEED, in modo tale che l’utente possa lavorare in parallelo ad altri utenti di ambiti progettuali diversi.

Calcoli

CYPELUX LEED calcola il livello medio di illuminazione, misurato a livello del piano di lavoro prodotto dall’effetto della luce diurna per un giorno tra i 15 successivi al 21 settembre e un alrto tra i 15 succesivi al 21 marzo, selezionati dall’utente, alle 9 e alle 15.

Visualizzazione dei risultati e delle verifiche

Una volta realizzato il calcolo è possibile visualizzare sul monitor i risultati di illuminazione delle zone che intervengono mediante isovalori, isolinee o valori numerici.

Visualizzazione dei risultati e delle verifiche. Clicchi per ingrandire l’immagine

Posizionando il cursore su una zona è inoltre possibile visualizzare in un tooltip seguenti parametri relativi al locale:

Percentuale di superficie del locale i cui valori di illuminazione di trovino nel range limite del LLED v4.0 QAI CREDIT 8.1 (tra 300 e 3000 lux) alle 9.00.

Percentuale di superficie del locale i cui valori di illuminazione si trovino all’interno del range limite del LEED v4.0 QAI CREDITO 8.1 (tra 300 y 3000 lux) alle 15.

Documentazione

Una volta realizzato il calcolo, CYPELUX LEED permette di ottenere le relazioni di calcolo e gli elaborati grafici necessari per il soddisfacimento della certificazione LEED.

Relazioni giustificative

CYPELUX LEED compone un documento giustificativo del LEED v4.0 QAI CREDITO 8.1 per il progetto completo nel quale vengono dettagliate le caratteristiche dell’edificio, del calcolo e i risultati ottenuti.

Elaborati grafici

In CYPELUX LEED è inoltre possibile ottenere elaborati grafici dettagliati del progetto, configurabili mediante uno strumento di aggiornamento e modifica degli elementi che si vuole rappresentare.

Oltre alla possibilità di stampa degli elaborati è possibile salvarli, direttamente da CYPELUX LEED, esportarli in .dwg, .dxf, .pdf e xps.