CYPELUX EN permette all’utente di verificare i requisiti di illuminazione proposti dalla EN 12464-1, a seconda del tipo di attività, per luoghi di lavoro interni.

Vengono verificati l’illuminamento mantenuto, l’indice di abbagliamento, l’uniformità di illuminazione e il rendimento cromatico degli apparecchi illuminanti. Per raggiungere i livelli richiesti è possibile fare uso sia dell’illuminazione normale artificiale che della luce diurna, d’accordo con il punto “4.12 Benefici aggiuntivi della luce diurna” della norma.

CYPELUX EN è integrato nel flusso di lavoro Open BIM mediante lo standard IFC.

Caratteristiche principali di CYPELUX EN

Apparecchi illuminanti

Con CYPELUX EN è possibile disporre impianti di illuminazione normale artificiale in ogni locale del progetto.

Gli apparecchi illuminanti utilizzati nel calcolo di CYPELUX EN possono essere definiti in vari modi (incluse curve fotometriche):

Importate dalla biblioteca di apparecchi illuminanti di CYPELUX EN

Definite dall’utente con i dati del fabbricante
Importati da files di apparecchi illuminanti in formato ELUMDAT (formato standard in Europa per i dati fotometrici – estensione “ldt”) e IES (formato standard in America del Nord per i dati fotometrici – estensione “ies”). Questi files sono forniti dalle case produttrici dando la possibilità all’utente di importarli senza necessità di introduzione manuale dei dati.
Una volta definito il tipo di apparecchio illuminante, il programma permette di salvare i dati fotometrici in un file per poterle successivamente importare direttamente in altri progetti di CYPELUX EN.

Distribuzione automatica

Il programma permette di generare distribuzioni di apparecchi illuminanti in modo automatico, in modo da ottenere un maggior grado di uniformità di illuminamento sul piano di lavoro e un risparmio sul costo dell’impianto. L’utente può selezionare distribuzioni lineari o circolari e configurare i parametri che definiscono la disposizione selezionata, come il numero di apparecchi illuminanti o la loro orientazione.

Fattore di manutenzione

CYPELUX EN dispone di un assistente che permette di dedurre il fattore di manutenzione degli apparecchi illuminanti installati in locali interni a partire dal metodo proposto nella norma CIE 97:2005 (Guide on the maintenance of indoor electric systems). Per realizzare questo calcolo vengono tenuti in conto fattori di perdita relazionati con l’ambiente o con il tipo lampade o apparecchi illuminanti utilizzati. Questi potranno essere introdotti direttamente dall’utente o determinati automaticamente in funzione delle caratteristiche dell’impianto, come indicato nella norma.

Luce diurna

CYPELUX EN realizza il calcolo di illuminamento prodotto dall’effetto della luce naturale. Per ottenere questi valori è necessario associare il progetto di CYPELUX EN a un modello BIM che contenga almeno la definizione geometrica e spaziale dell’edificio.

Per poter realizzare il calcolo è necessario specificare le caratteristiche delle aperture vetrate (grado di trasmissione e indice di rifrazione) e descrivere il modello di cielo della scena mediante l’opzione Luce diurna della barra degli strumenti del programma. In questa finestra di dialogo è possibile specificare i parametri relativi al calcolo della luce diurna come il tipo di cielo secondo gli standard CIE, l’ubicazione dell’edificio e il suo orientamento. Quest’ultimo può essere ricavato dal modello BIM, nel caso in cui lo contenga.

Definizione delle zone

Per giustificare il soddisfacimento della norma EN 12464-1, è necessario definire le caratteristiche richieste dei locali o zone interne.

Le zone possono essere introdotte nel programma direttamente dall’utente o mediante l’importazione di un file in formato IFC (IFC4 o IFC2x3) generato da programmi CAD/BIM. Per facilitare l’introduzione manuale delle zone, CYPELUX EN permette di utilizzare elaborati grafici 2D di riferimento in formato DXF, DWG, DWF, JPG o BMP.

Una volta definito il tipo di zona, è possibile salvare le proprietà in un file per poterle importare direttamente in un altro progetto di CYPELUX EN.

Motore di calcolo RADIANCE

CYPELUX EN utilizza il motore di calcolo Radiance sviluppado dal Lawrence Berkeley National Laboratory per la realizzazione dei calcolo di illuminazione prodotta da impianti artificiali e luce diurna. Questa metodologia di calcolo permette, tra altri fattori, di ottenere un risultato di maggior precisione nei livelli di illuminazione indiretta, di realizzarla discretizzazione delle fonti di luce non puntuali e visualizzare scene di luce realisitiche.

Render di scene

Grazie all’inclusione del motore di calcolo Radiance in CYPELUX EN, è possibile rappresentare immagini realistiche dell’effetto dell’illuminazione artificiale o della luce naturale. A questo proposito è necessario definire l’ubicazione del punto di vista e delle caratteristiche del render.

Integrazione nel flusso di lavoro Open BIM

CYPELUX EN è un applicativo integrato nel flusso di lavoro Open BIM. Questa integrazione viene realizzata mediante la trasmissione di file di informazioni IFC con un modello BIM precedentemente definito.

Importazione di un modello BIM a partire da files in formato IFC generati da programmi CAD/BIM come IFC Builder, Allplan, Archicad o Revit. Questa funzione permette a CYPELUX EN di incorporare in maniera automatica elementi come planimetrie e locali.
Esportazione di informazioni in formato IFC. Una volta calcolato l’impianto di illuminazione, in CYPELUX EN è possibile esportare i dati relativi agli apparecchi illuminanti utilizzati e i risultati ottenuti affinché possano essere utilizzati in altri programmi che lavorano con questa tecnologia. In questo modo è possibile aggiornare il modello BIM del progetto e consolidare il flusso di lavoro Open BIM.
Sincronizzazione con il modello BIM. Ogni volta che viene realizzata una modifica nel modello BIM, viene data la possibilità di includere i cambi nel progetto di CYPELUX EN in modo che l’utente possa lavorare in parallelo con altri specialisti di discipline diverse.

Calcoli

In CYPELUX EN è possibile realizzare i seguenti calcoli:

Illuminazione normale artificiale

Calcolo del livello di illuminazione dell’impianto misurato a livello del piano di lavoro
Calcolo del valore di efficienza energetica dell’impianto (VEEI)
Calcolo del livello di illuminamento in base all’UGR definito nella norma CIE 117:1995 (discomfort glare in interior lighting)

Illuminazione naturale

Calcolo del livello di illuminazione prodotto per effetto della luce diurna misurato a livello del piano di lavoro.
Calcolo del fattore di luce diurna misurato a livello del piano di lavoro.

Visualizzazione di risultati e verifiche

Una volta realizzato il calcolo, in CYPELUX EN è possibile visualizzare sullo schermo i risultati di Illuminazione (normale e di emergenza), di abbagliamento e di fattore di luce diurna delle zone che intervengono nel calcolo, mediante isolinee, isovalori o valori numerici.

Inoltre, posizionando il cursore su una zona qualsiasi, vengono mostrati sullo schermo i seguenti parametri relativi al locale:

Illuminamento medio orizzontale mantenuto (Em)
Potenza totale installata
Valore di efficienza energetica dell’impianto (VEEI)
Indice di abbagliamento unificato (UGR)
Fattore di luce diurna medio

Documentazione generata

In seguito al processo di calcolo è possibile ottenere le relazioni di calcolo e gli elaborati grafici necessari per giustificare il soddisfacimento della norma EN 12464-1.

Relazioni giustificative

CYPELUX EN genera un documento giustificativo della norma EN 12464-1 per ogni zona e una relazione di calcolo generale del progetto.

Nelle relazioni giustificative vengono verificati:

Illuminamento medio mantenuto (Em) sul piano di lavoro
Indice di abbagliamento unificato (UGR) per l’osservatore
Uniformità di illuminazione
Indice di riproduzione cromatica delle lampade
Allegati di calcolo
CYPELUX EN genera inoltre un allegato di calcolo nel quale vengono dettagliate, oltre ai valori di calcolo, le caratteristiche dei locali e i parametri degli impianti di illuminazione normale e di emergenza:

Illuminazione artificiale e naturale

Disposizione degli apparecchi illuminanti
Calcolo di illuminamento e abbagliamento
Posizione dei valori pessimi
Mappa delle isolinee
Curve fotometriche

Elaborati grafici dell’impianto

Il programma genera elaborati grafici dettagliati dell’impianto di illuminazione e fornisce all’utente uno strumento di configurazione con il quale indicare gli elementi da mostrare in ogni piano.

Oltre a poter stampare direttamente gli elaborati grafici è possibile esportarli in diversi formati (.dwg, .dxf, .pdf, .xps).